Provò a uccidere sua moglie strangolandola e dandole fuoco: Dopo 6 anni é libero

Provò a uccidere sua moglie strangolandola e dandole fuoco: Dopo 6 anni é libero

Agosto 2, 2019 0 di fiorbatt

Il 17 gennaio 2013 Andrea Loro tentò di uccidere la moglie Matilde Ardia: prima provò a strangolarla, poi simulando un incidente dette fuoco all’auto dove l’aveva caricata. Da allora sono passati sei anni e mezzo.

loading...

L’autore del tentato femminicidio, che li ha trascorsi quasi interamente in prigione, ha ottenuto dal tribunale di sorveglianza di Venezia il diritto alla semilibertà: potrà uscire dal carcere per andare magari a lavorare durante la giornata, e rientrarci per trascorrerci le notti. Andrea Loro era stato inizialmente condannato a 15 anni, senza nessun attenuante, poi ridotti a 13 in appello: i giudici stabilirono che il tentativo di omicidio non era stato premeditato.

loading...
loading...

Dopo sei anni, decisamente troppo pochi per ciò che ha fatto alla povera Matilde, per fortuna sopravvissuta, potrà uscire: «Il condannato ha mantenuto una condotta regolare e ha partecipato a corsi e attività», ha scritto il tribunale.

IL TENTATO FEMMINICIDIO

In quella sera di gennaio del 2013, Loro aggredì la moglie Matilde, dalla quale aveva avuto due figli, stringendole le mani attorno al collo fino a farle perdere i sensi. All’origine di tutto, pare, una lite per una camicia non lavata. Poi la caricò nell’auto di lei, percorrendo un tratto di strada per poi andare a schiantarsi volontariamente contro un albero, nel tentativo di simulare un incidente. A quel punto, appiccò il fuoco alla macchina, con la moglie ancora all’interno.

loading...

Matilde, risvegliata dal calore delle fiamme ma bloccata all’interno dell’abitacolo, fu salvata da un guidatore di passaggio, che la estrasse dal mezzo. Le salvò la vita, ma non riuscì a evitarle gravi ustioni, per le quali la donna rimase ricoverata un mese nell’ospedale di Padova. Sei anni, per tutto questo. Per tutta questa violenza, che solo per miracolo non è diventata femminicidio.

loading...
loading...
Condividi :