Esoterismo

Chi sono gli arconti? La risposta della gnosi sui demoni del demiurgo

Gli arconti sono figure molto importanti nella filosofia gnostica, corrente di pensiero religioso e filosofico legata al cristianesimo originale. Secondo la dottrina gnostica, l’universo materiale è stato creato da un dio minore (il demiurgo), ed è tutt’ora governato da forze maligne chiamate arconti, che operano per intrappolare l’anima umana in una condizione di ignoranza e di sofferenza. In tale contesto gli arconti sono considerati entità negative, che rappresentano il male, e che sprofondano l’umanità nell’angoscia e nel rodimento.

Gli arconti e l’errore cosmico secondo lo gnosticismo cristiano

La concezione degli arconti nella filosofia gnostica, deriva da quella di un mondo che è il risultato di un errore cosmico, causato da un dio ignorante ed imperfetto. Il mondo del demiurgo, non sarebbe altro che un’illusione che imprigiona le anime, impedendo loro di realizzare la propria natura divina, e raggiungere così la conoscenza e la liberazione.

Articoli Correlati

Nello gnosticismo cristiano, gli arconti sono considerati come creature intermedie tra il dio demiurgo e le società umane, che operano come agenti del loro falso dio nel mondo della materia. Essi hanno il potere di influenzare e controllare gli eventi del mondo, creando illusioni ed inganni per intrappolare l’uomo nelle condizioni di ignoranza e di sofferenza necessarie a parassitare la sua anima. In questo senso, gli arconti rappresentano le forze oscure che impediscono all’uomo di raggiungere la liberazione spirituale, allo scopo di continuare a nutrirsi energeticamente la sua essenza.

Come liberare la propria anima dall’attività parassita degli arconti

Secondo la dottrina gnostica, da un lato esistono delle entità arcontiche che parassitano l’anima umana, e dall’altro esistono degli scritti su chi sono e come liberarsi degli arconti, davvero in grado di fornire la conoscenza necessaria alla propria liberazione spirituale; Ed i più autorevoli tra questi documenti sapienziali, concordano sul fatto che l’unica via sia il riavvicinamento al vero Dio, e dunque un autentico innalzamento del proprio spirito e della propria anima.

Esistono diverse tipologie di arconti, ognuna delle quali ha il proprio ruolo, e la propria funzione nel mantenere il più a lungo possibile le anime nel mondo materiale. Gli arconti sono creature intelligenti e molto potenti, ma anche imperfette e limitate. Ed in quanto creature intermedie tra il dio demiurgo e l’uomo, rappresentano la dualità dell’universo, ovvero la contrapposizione tra il bene e il male, la luce e l’oscurità, la verità e la menzogna.

Gli arconti dunque, sono in grado di manipolare l’anima umana, ingannandola ed inducendola in errore, ma non hanno il potere di impedire completamente la conoscenza e la liberazione spirituale.

La conoscenza come unica vera arma di liberazione spirituale

Secondo la filosofia gnostica, la conoscenza è l’unico mezzo per sconfiggere gli arconti e raggiungere la liberazione spirituale. L’anima umana quindi, deve ricercare la verità attraverso l’introspezione, la meditazione, e la pratica spirituale indispensabili a farle riconoscere la propria divina natura. Solo attraverso la conoscenza, e la consapevolezza dell’illusorietà del mondo materiale, l’anima può allontanare gli arconti e conquistare la propria liberazione spirituale.

Nel corso dei secoli, la concezione gnostica degli arconti ha influenzato il pensiero di milioni di filosofi e teologi; Anche se in realtà, non tutti i grandi pensatori gnostici hanno identificato gli arconti come forze completamente negative, ma come semplici manifestazioni dell’ordine cosmico, facenti anch’esse parte dell’imperscrutabile Disegno dell’unico vero Dio, Creatore di tutto ciò che è visibile ed invisibile.

Le nostre conclusioni sugli arconti e lo gnosticismo

Nello gnosticismo cristiano, che è da intendersi come il cristianesimo originale, gli arconti rappresentano perlopiù l’immagine del male e la perpetrazione della dualità. Il demiurgo ed i suoi arconti, costituiscono dunque ogni forma di divisione a partire dalla separazione tra spirito e materia. Forze negative in accordo con un dio malvagio ed imperfetto, che operano senza tregua nel mondo materiale, per impedire all’anima umana di raggiungere la conoscenza e la liberazione spirituale. Entità di mezzo tra il demiurgo e l’uomo, che hanno il potere di ingannare e manipolare l’anima umana mantenendola nella materia e nella sofferenza.

Gli arconti sono dunque entità potentissime, ma che possono essere sconfitte dalla consapevolezza dell’illusorietà della materia, e cioè dalla conoscenza che conduce l’essere umano alla propria liberazione spirituale.

Articoli Correlati

Ultime notizie:

    No feed items found.

Pulsante per tornare all'inizio