sabato, Giugno 12, 2021

È morto a 28 anni Michele Merlo, non ce l’ha fatta il cantante di Amici: colpito da leucemia fulminante

Non ce l’ha fatta Michele Merlo, il cantautore 28enne lanciato da Amici 2017 con il nome d’arte di Mike Bird: è deceduto in seguito al ricovero per un’emorragia cerebrale causata da una leucemia fulminante.

Inutile l’operazione d’urgenza cui era stato sottoposto tra il 3 e il 4 giugno a Bologna: le sue condizioni erano peggiorate.

 

Addio a Michele Merlo: non ce l’ha fatta, purtroppo, il cantante vicentino lanciato da Amici con il nome di Mike Bird. Era stato ricoverato nella notte tra il 3 e il 4 giugno per un grave malessere, rivelatosi una leucemia fulminante che ha provocato una emorragia cerebrale e lo ha condotto in terapia intensiva presso l’Ospedale Maggiore di Bologna.

Il decesso è avvenuto nella nottata di domenica, dopo che la famiglia aveva definito gravissima la sua condizione.

Le cause della morte: inutile l’operazione d’urgenza a Mike Bird di Amici

Il cantante era stato trasportato all’ospedale di Bologna e sottoposto ad un intervento d’urgenza a seguito di un’emorragia celebrale.

Si trattava di Leucemia fulminante e sisi sarebbe scatenata in modo del tutto improvviso.

La rabbia del padre: “Cacciato dal pronto soccorso”

Il papà si arrabbia tramite i social dando la colpa al pronto soccorso: “Lo hanno mandato a casa, dicevano che intasava il pronto soccorso per due placche alla gola”. Il racconto: “Gli hanno dato degli antibiotici. La terapia è stata sbagliata”.

È andato al pronto soccorso di Vergato in piena autonomia. Lamentava dei sintomi che un medico accorto avrebbe colto. Aveva una forte emicrania da giorni, dolori al collo e placche in gola, un segnale tipico della leucemia.

Se l’avessero visitato avrebbero visto che aveva degli ematomi. Non abbiamo un referto medico ma un braccialetto col codice a barre che io ho a casa. E un audio che mio figlio ha mandato alla morosa:

 

‘Sono incazzato, mi hanno detto che intaso il pronto soccorso per due placche in gola’. Invece lui era stanco”. Michele aveva due braccia così. Faceva sport, non beveva, non ha mai usato droghe, gli piaceva la bella vita, mangiare bene, le cose belle, ha girato l’Italia in lungo e in largo.

L’ultimo post sui social: “Mi esplode la testa”

Ultimo post di Michele Merlo che lanciava il campanellino d’allarme “Vorrei un tramonto ma mi esplode la gola e la testa dal male. Rimedi?”, aveva scritto il cantautore su Instagram, in quello che resta il suo commiato sui social. Tanti i messaggi di sostegno arrivati dai colleghi della musica e dagli ex compagni di Amici, dopo la notizia del ricovero

 

Articoli correlati

Stai connesso

2,003FansLike

Ultimi articoli