Lavoro

Lavoro e digital marketing: 10 figure professionali nelle agenzie

La presenza sempre più massiva del digitale nella vita quotidiana di tutti ha avuto un impatto rilevante anche su quelle che sono le professioni lavorative. Le opportunità occupazionali sono ottime e molto variegate tra loro, pur avendo tutte il computer e l’utilizzo di Internet come strumenti principali. Sul web sono ormai numerose le indicazioni su come diventare content creator, ma questo non è l’unico sbocco a disposizione di coloro che vogliono avvicinarsi alle cosiddette “professioni digitali”. Partendo però proprio da quest’ultima citata, la cui traduzione letterale è “creatore di contenuti”, si riferisce all’attività di stesura di testi, articoli o post (a seconda di quello che è il sito di riferimento), ma può riguardare anche video per i social fino ai contenuti di un podcast.

Molto spesso il lavoro connesso al digitale riguarda un gran numero di figure professionali: non tanto per quanto riguarda la parte strettamente legata al Content Creator, quanto per tutto ciò che viene prima e dopo la stesura effettiva del contenuto. Risulta infatti cruciale la figura del Content Manager, che ha il controllo su quella che è la pubblicazione dei singoli Content Creator secondo un piano ben strutturato. Ovviamente tutti i manager lavorano in sinergia con il Project Manager che è responsabile della pianificazione, esecuzione e chiusura di ogni singolo progetto. Il suo ruolo è indispensabile per garantire che i progetti vengano completati nei tempi previsti, entro il budget prestabilito e nel rispetto degli obiettivi di qualità. Tra le figure professionali che il PM deve coordinare c’è sicuramente il SEM Manager, professionista specializzato nel marketing sui motori di ricerca (SEM sta appunto per Search Engine Marketing). Il principale ruolo è quello di gestire le campagne pubblicitarie a pagamento sui motori di ricerca per aumentare la visibilità di un sito web e catturare traffico qualificato. Il SEM Manager si occupa di pianificare campagne e sviluppare strategie di marketing sui motori di ricerca definendo obiettivi, budget e target audience. Altra figura centrale nell’ambito del lavoro sui motori di ricerca è il SEO manager, che si occupa dell’ottimizzazione di un sito su Google o Bing (SEO sta per Search Engine Optimization) allo scopo di migliorare la visibilità nei risultati organici e non solo. Altro importante professionista nelle agenzie di digital marketing è poi l’Account Manager, incaricato delle relazioni con i clienti, di tenerli aggiornati sulle attività in essere e di raccogliere i loro feedback.

Articoli Correlati

Il mondo del digitale ha l’indubbio merito di creare posizioni di lavoro che prima non erano concepibili: tra le più nuove in tal senso risulta esserci l’UX Designer, vale a dire colui che si occupa dell’esperienza che compie l’utente nell’utilizzo di un determinato prodotto digitale, che sia un sito web o un’applicazione. Il compito concreto, perciò, è quello di delineare un’interfaccia grafica in grado di rendere più agevole l’esperienza dell’utente, oltre che più immediata.

Tra le altre professioni che hanno avuto nuova vita con il digitale, ma che esistevano anche in precedenza, è l’Art Director. È una figura che si occupa di tutto ciò che consegue la realizzazione visiva di un’opera, che si tratti di una pubblicità ad esempio, di una campagna digitale o una rivista. Diverso è invece il caso del Social Media Manager, nato in concomitanza con i Social Network e il loro ruolo sempre maggiore nella vita di tutti. È colui che si occupa della comunicazione che avviene attraverso tutti i principali Social, è perciò obbligato a rimanere al passo con quelli che sono gli aggiornamenti e le nuove uscite in materia, non limitandosi solo ai più comuni come Facebook ed Instagram. Prendendo ad esempio la crescita impetuosa di TikTok in certe fasce d’età, un Social Media Manager non può non avere una solida conoscenza di quest’ultimo perché ciò significa tagliare fuori una fetta sempre più importante di utenti (e, di conseguenza, di potenziale pubblico). Una figura non distante da quest’ultima appena elencata è quella del Digital PR Specialist, con la sigla PR che sta per Public Relations. Lo scopo è quello di riuscire ad instaurare un rapporto di fiducia tra un brand, un sito o ancora un blog e un target di persone ben definito. Per farlo, può avvalersi sia di Content Creator sia di Art Director o ancora di Social Media Manager, tutte figure che operano nell’ambito di una crescita di affidabilità, e più in generale di promozione, nei confronti di un determinato oggetto. Pur essendo anche molto distanti tra loro, tutte queste figure professionali lavorano spesso in sinergia per tentare di fornire all’utente finale (vale a dire il pubblico) un prodotto il più possibile chiaro e accessibile.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio