Aggiornamenti, Alex Zanardi è stabile ma grave. La Procura: “Nessuna distrazione alla guida”

Aggiornamenti, Alex Zanardi è stabile ma grave. La Procura: “Nessuna distrazione alla guida”

L’atleta 53enne è in coma farmacologico. I medici: “Più tempo passa più c’è speranza. Nei prossimi giorni si valuterà se sospendere la sedazione”. Sequestrati telefonino e handbike. I pm e il cameraman: “Non aveva smartphone in mano al momento dell’incidente”

SIENA. Un’altra notte trascorsa tranquilla, senza complicazioni, ma nemmeno con qualche miglioramento. Alex Zanardicontinua la sua battaglia, l’ennesima di una vita che più volte gli è andata contro. “Ha trascorso la notte in condizioni di stabilità cardio-respiratoria e metabolica. Le funzioni d’organo sono adeguate. È sempre sedato, intubato e ventilato meccanicamente.

Il neuromonitoraggio ha mostrato una certa stabilità ma questo dato va preso con cautela perché resta grave il quadro neurologico”, sono le prime parole del professor Sabino Scolletta, primario del reparto di emergenza urgenza dell’ospedale Santa Maria delle Scotte di Siena, dove Zanardi è stato ricoverato dopo l’incidente avvenuto il 19 giugno nel Senese durante una staffetta in handbike.

“Le condizioni attuali di stabilità generale – prosegue – ancora non consentono di escludere la possibilità di eventi avversi e pertanto il paziente resta s ok empre in prognosi riservata”. Sicuramente è però positivo che un’altra notte sia trascorsa senza imprevisti: “Rispetto a quando Zanardi è arrivato al pronto soccorso le condizioni sono veramente cambiate. Il dato positivo è che più passa il tempo e le condizioni restano stabili, meglio è. Questo ci fa ben sperare. Vuol dire che non c’è un passo indietro e questo ci dà grande fiducia. Siamo fiduciosi come sabato. Siamo a due giorni dal trauma, confidiamo che le condizioni cliniche rimangano stabili e questo ci può dare in settimana la possibilità di pensare di valutarlo neurologicamente”.

Per farlo i medici devono cominciare a ridurre la sedazione che lo tiene in coma farmacologico: “Lo teniamo sedato per tenerlo stabile. In settimana, probabilmente lunedì o martedì, decideremo se iniziare a sospendere la sedazione. Dipenderà dalle condizioni cliniche. Confidiamo nella sua tempra per un possibile recupero. È un grande atleta”. A una domanda precisa su un possibile recupero come atleta, Scolletta risponde: “Lo speriamo e ce lo auguriamo”.

Lo scontro sulla statale 146

Venerdì pomeriggio Zanardi si è scontrato con un camion mentre viaggiava in handbike sulla statale 146 tra Pienza e San Quirico d’Orcia. Alex ha perso il controllo del mezzo ed è finito nella corsia opposta, sbattendo violentemente contro il tir che stava arrivando nell’altra direzione. “Ho provato a evitarlo ma non c’era spazio”, ha dichiarato il conducente del mezzo in un’intervista a Repubblica. “Sono mortificato ma mi è spuntato davanti in una frazione di secondo”, ha ripetuto oggi ai microfoni di Radio Rai.

fonte repubblica.it

loading...