Nozze d’oro in rianimazione per Sandra e Giancarlo: “Fianco a fianco, si sono presi le mani”



Cinquanta anni di matrimonio “festeggiati” in ospedale per Sandra e Giancarlo, di Fermo, lei 71 anni e lui 73 ed entrambi malati di coronavirus.

loading…
loading…

Una infermiera ha organizzato per loro una piccola festa: “Abbiamo messo la marcia nuziale, un’emozione unica per loro e per noi”. I due coniugi, vicini di letto, si sono presi per mano.

loading…
loading…

La marcia nuziale, qualche cuore, un piccolo dolce, e sicuramente tanta emozione. Sandra e Giancarlo, due coniugi di Fermo entrambi affetti da coronavirus, hanno festeggiato le loro nozze d’oro. Lo hanno dovuto fare in ospedale, nel reparto di Terapia intensiva del Murri, dove entrambi erano ricoverati. Grazie a una infermiera quel giorno per loro importante non è passato inosservato. La coppia marchigiana, 71 anni lei e 73 lui, ora sta un po’ meglio ed è stata trasferita a Malattie infettive. L’idea di celebrare il traguardo è venuta all’infermiera Roberta Ferretti. “Ho portato da casa due cuori di cioccolato e il 50 di cera del compleanno di mio marito. Si è aspettata la sera, abbiamo messo la marcia nuziale. Un’emozione unica. Per loro e per noi”, il racconto dell’infermiera affidato a Facebook e riportato dai quotidiani. Sandra e Giancarlo, anche se affaticati, si sono stretti forte le mani.

loading…
loading…

Festa in ospedale per la coppia: “Nell’aria il profumo dell’amore”
“Sono molto innamorati. Lei si è commossa, lui continuava a ripetere che amava la moglie e che avremmo dovuto vederla ballare per quanto è brava. Abbiamo cominciato a piangere anche noi, era inevitabile. Ci si sono appannati gli occhiali, non vedevamo più nulla. Nell’aria si sentiva il profumo dell’amore che ciascuno di noi insegue per tutta la vita”, le parole dell’infermiera. Qualcuno ha scattato anche delle foto del momento per inviarle ai parenti a casa: “Ci hanno fatto un regalo fantastico. Papà e mamma sono nati per stare insieme, una coppia vecchio stile di quelle che non esistono quasi più”, così i figli Gianluca e Andrea.

Marito e moglie erano nella stessa stanza senza saperlo
In Terapia intensiva a causa del Covid-19 era arrivata prima Sandra, poco dopo l’aveva raggiunta il marito. Erano nella stessa stanza senza saperlo, a pochi letti di distanza uno dall’altro. Entrambi pensavano di continuano all’altro e poi le infermiere, quando si sono accorte che tra loro la distanza era di pochi letti, hanno deciso di spostarli per farli stare vicini. Il primario, Luisanna Cola, ha condiviso l’emozione dell’infermiera che ha organizzato la festa e di tutta la squadra: “Io non ho meriti se non quello di spingere i miei collaboratori sempre a vedere la persona accanto al paziente e a utilizzare l’identità e la biografia come sostegno alla cura. A volte viene fuori il miracolo, come in questo caso”. Adesso i due anziani coniugi stanno meglio e presto potranno tornare a casa.

continua su: https://www.fanpage.it/attualita/nozze-doro-in-rianimazione-per-sandra-e-giancarlo-fianco-a-fianco-si-sono-presi-le-mani/
Fonte https://www.fanpage.it/