8 anni fa furono soprannominate “Le gemelle più belle al mondo”. Ma eccole oggi!

8 anni fa furono soprannominate “Le gemelle più belle al mondo”. Ma eccole oggi!

Quando, il 7 luglio del 2010 Ava Marie e Leah Rose vennero alla luce, in tanti le soprannominarono le gemelle più belle che il mondo avesse mai visto. Fu lo stesso ospedale in cui nacquero ad apporre la foto in bacheca, chiunque voleva vedere queste due meravigliose bimbe. Identiche l’una all’altra, come due gocce d’acqua, bionde come il sole di agosto e con gli occhi di un azzurro talmente intenso da cui si poteva scorgere il mare più cristallino di sempre.

Pubblicità

La madre, Jaqi Clements ha sempre avuto difficoltà a portare le bimbe a spasso, veniva continuamente fermata da sconosciuti desiderosi di vedere quei visetti simmetrici e bellissimi, degni di uno scultore rinascimentale.

Più passavano gli anni, più Jaqi si convinse che sarebbe stata un’ottima idea quella di far intraprendere alle sue figlie la carriera nel campo della moda. Ma la giovane madre abbandonò subito quel pensiero, c’era poco tempo e c’era un altro figlio in arrivo, non poteva permettersi di accompagnare le figlie in giro per il mondo e non aveva molta disponibilità economica.

loading…
Pubblicità

Per ciò decise di aspettare. Quando il terzo figlio divenne più autonomo, la giovane donna decise che finalmente era giunto il momento di prendersi cura della carriera di Ava e di Leah, dunque decise di aprire un profilo Instagram per mostrare la bellezza e la raffinatezza delle due figlie al mondo intero.

Pubblicità
Pubblicità

Attualmente la pagina ha raggiunto più di 700.000 followers e continua a crescere ogni giorno. Oggi le ragazzine sono molto di più che semplici modelle, si dilettano praticando il nuoto e la danza. Anche il fratellino più piccolo ha deciso di seguire le orme delle sorella maggiori, divenendo anche lui un modello.

La bellezza incredibile di questi tre ragazzi è un’eredità genetica tramandata direttamente dai loro genitori, è incredibile come spesso bellezza e talento trovino spazio in una singola personalità.