CORONAVIRUS, IL LAZIO DI NUOVO A RISCHIO LOCKDOWN: ECCO COSA POTREBBE SUCCEDERE

CORONAVIRUS, IL LAZIO DI NUOVO A RISCHIO LOCKDOWN: ECCO COSA POTREBBE SUCCEDERE

Il Lazio è nuovamente a rischio lockdown: nonostante la curva dei contagi da coronavirus sia momentaneamente sotto controllo (con una media di 200 nuovi positivi al giorno nell’intera nazione) i recenti arrivi dall’estero nel territorio laziale hanno contribuito ad aumentare i casi di COVID-19.


Advertisements

I rientri di persone da Bangladesh, Iraq, Iran e India positive al virus hanno riportato l’indice Rt (il coefficiente di contagio ndr) oltre il valore 1, il che ha indotto l’Assessore alla Sanità del Lazio Michele D’Amato a fare delle riflessioni. Una di queste, come riportato da iNews24.it, potrebbe essere un nuovo lockdown di tipo regionale o che potrebbe riguardare solo alcuni di questi territori. Nelle ultime 24 ore nel Lazio si sono registrati 17 nuovi casi di coronavirus tra Roma e Rieti (di cui 10 di rientro dal Medio Oriente).

L’APPELLO DELL’ASSESSORE D’AMATO

Rivolgo un appello – ha dichiarato sui suoi canali social Michele D’Amato – all’utilizzo della mascherina o si dovrà richiudere. Non possiamo tornare indietro e disperdere gli sforzi fatti fin qui. Dobbiamo usare la mascherina o rischiamo nuovi casi come in Catalogna”. “Si invitano i cittadini – ha proseguito l’Assessore Regionale – a usare la mascherina e rispettare le regole anti-Covid in maniera rigorosa, altrimenti il rischio di una nuova chiusura si fa sempre più probabile”. Il Lazio non risulta tra i territori più flagellati dal coronavirus, sebbene i primi casi gravi siano apparsi proprio in ospedali di questa regione, dunque una nuova ondata di COVID-19 in questo “periodo storico” sarebbe una vera beffa per i cittadini e per le amministrazioni locali.

Advertisements
loading…