venerdì, Dicembre 4, 2020

Lockdown da domani. Ma potrebbero aggiungersi altre regioni. Attesa per i nuovi dati

Una nuova ordinanza del ministro Speranza potrebbe arrivare domani con nuove regioni in zona almeno arancione. Nel giorno in cui entra in vigore il nuovo Dpcm, l’Iss fornirà il nuovo monitoraggio settimanale con i dati aggiornati sui livelli di rischio

Vuoi ricevere GRATIS l'oroscopo giornaliero sul tuo telefono? iscriviti al nostro canale telegram cliccando qui ->
ISCRIVITI

L’ordinanza del ministro della Salute Roberto Speranza con cui ha imposto il lockdown per 15 giorni su Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia e Calabria a partire da venerdì 6 novembre è solo la prima dopo la firma del nuovo Dpcm che divide l’Italia in tre fasce di rischio.

Alle polemiche scatenate dai governatori delle regioni chiuse, a cominciare da quello lombardo, Attilio Fontana, potrebbero presto aggiungersi quelle di altri presidenti di regione, per esempio quelli di Veneto e Liguria. La decisione di Speranza è arrivata solo ieri sera, ma sulla base dei vecchi dati del monitoraggio dell’Iss, quelli dello scorso 25 ottobre. Come riporta Repubblica, però, i nuovi dati non c’erano ancora e se c’erano, erano ancora troppo parziali per chiarire la situazione del rischio di contagio di Coronavirus delle singole regioni. 

Leggi anche:  Dpcm: Così si rischia un esodo di massa il 19 Dicembre verso il Sud. Posti di blocco ed esercito a Natale

L’attesa però dovrebbe finire domani, quando gli esperti dell’Istituto superiore di sanità produrranno un nuovo report sul monitoraggio settimanale, stavolta con dati più completi. Candidate a diventare zona rossa sono la regione guidata da Giovanni Toti e quella di Luca Zaia. L’indice Rt delle due regioni si attesta tra l’1,25 e l’1,50, e in base ai 21indicatori considerati per il monitoraggio, avrebbero dovuto essere in zona arancione.

Leggi anche:  Ecco cosa ha detto Conte. Confermato divieto spostamenti in comuni diversi per festività. Milioni di famiglie separate a Natale
Leggi anche:  Coronavirus: Oggi quasi 1000 morti è record da inizio pandemia. Situazione critica.

Il peggioramento dello status è in corso di valutazione da parte dell’Iss, che potrebbe considerare più alto il livello di rischio anche per Toscana e Campania, dove già ieri il governatore Vincenzo De Luca ha deciso di mantenere chiuse le scuole.

Articoli correlati

Oroscopo di Paolo Fox per Sabato 5 Dicembre 2020- Tutti i segni

Oroscopo Paolo Fox oggi sabato 28 novembre 2020: Ariete ARIETE: Come preannuncia l’oroscopo di Paolo Fox oggi il cielo comincerà a diventare tua alleato. Chi...

Conte accusato di essere andato a cena fuori con la sua compagna in pieno coprifuoco. Arriva la risposta

Torniamo sulla presentazione del DPCM sottolineando due punti: IL PIANO CASHLESS E L’AUTODIFESA SENZA CONTRADDITTORIO DEL PREMIER. Citiamo le parole di Conte «Ha ricevuto...

Dpcm: Così si rischia un esodo di massa il 19 Dicembre verso il Sud. Posti di blocco ed esercito a Natale

Ed è Coprifuoco, senza se e senza ma: il dpcm di Natale presentato ieri dal premier Giuseppe Conte lascia perplessi, ma quel che spaventa...

Stai connesso

931FansLike

Ultimi articoli

Leggi anche:  A Natale non si potranno visitare parenti in altri comuni. Niente spostamenti anche il 26 Dicembre e 1 Gennaio.

Oroscopo di Paolo Fox per Sabato 5 Dicembre 2020- Tutti i segni

Oroscopo Paolo Fox oggi sabato 28 novembre 2020: Ariete ARIETE: Come preannuncia l’oroscopo di Paolo Fox oggi il cielo comincerà a diventare tua alleato. Chi...

Conte accusato di essere andato a cena fuori con la sua compagna in pieno coprifuoco. Arriva la risposta

Torniamo sulla presentazione del DPCM sottolineando due punti: IL PIANO CASHLESS E L’AUTODIFESA SENZA CONTRADDITTORIO DEL PREMIER. Citiamo le parole di Conte «Ha ricevuto...

Dpcm: Così si rischia un esodo di massa il 19 Dicembre verso il Sud. Posti di blocco ed esercito a Natale

Ed è Coprifuoco, senza se e senza ma: il dpcm di Natale presentato ieri dal premier Giuseppe Conte lascia perplessi, ma quel che spaventa...

Ecco cosa ha detto Conte. Confermato divieto spostamenti in comuni diversi per festività. Milioni di famiglie separate a Natale

Dal 7 gennaio didattica in presenza "Dal 7 gennaio ripartirà la didattica in presenza, nelle aree rosse e arancioni dalle 5 alle 22 bar e ristoranti potranno...

A Natale non si potranno visitare parenti in altri comuni. Niente spostamenti anche il 26 Dicembre e 1 Gennaio.

TUTTE LE LIMITAZIONI Le giornate "calde": 25 e 26 dicembre, 1 gennaio Nessun spostamento in comuni diversi dalla propria residenza come esigenze lavorative o situazioni di...
Hey! Vuoi rimanere aggiornato su tutte le ultime notizie?