domenica, Aprile 11, 2021

Crisanti: “Ci sono troppi morti rispetto ai contagi, i dati non mi convincono”

Il virologo Crisanti lancia l’accusa: “Ci sono troppi morti rispetto ai contagi, i dati non mi convincono”

Il bollettino dei contagi covid in Italia resta sempre molto alto.

Soltanto ieri ci sono stati ben 20.396 contagi e 502 decessi (un dato così alto non si toccava da gennaio), mentre nella giornata di oggi più contagi 23.059 contagi e meno 431 morti.



Ma per il virologo Andrea Crisanti, in questi numeri “c’è qualcosa che non va. Non mi convincono questi numeri bassi di nuovi casi e questo dato così alto dei decessi – spiega all’Adnkronos Salute – Secondo me deve esserci una sottostima da qualche parte”.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni
SCOPRI IL PREZZO

 

Continua:” I morti li contabilizziamo bene, ma penso che sottostimiamo i positivi, non riesco a capacitarmi del perché”.

Crisanti prova ad avanzare delle ipotesi e nel mirino finiscono i tamponi rapidi. “Secondo me dovrebbero essere proprio eliminati i test antigenici rapidi, oppure confinati in casi precisi, per esempio solo per fare analisi di popolazioni e basta”.

Ci sarebbe, quindi, un’incongruenza secondo il virologo.

Qual’è la verità?

Articoli correlati

Stai connesso

1,974FansLike

Ultimi articoli